giovedì 27 giugno 2013

#iversicheamo e #ilibricheamo... due hashtag per condividere cultura


E' un po' di tempo che, utilizzando twitter, mi chiedevo se fosse possibile veicolare e condividere cultura. E' cosa nota che questo social network è molto utilizzato per discutere di politica, e chi lo frequenta per un po' si accorge facilmente che forse quello è, in assoluto, l'argomento più discusso...
Tuttavia, negli ultimi tempi, non sono pochi gli hashtag (simboleggiati da #), che catalogano ed etichettano argomenti di carattere culturale.
Pensate ad esempio a #twitteratura #twitart #artwit #scritturebrevi. Molto interessante, e più strutturata e complessa, è stata anche l'esperienza di #LunaFalò e #Leucò, promossa dalla Fondazione Cesare Pavese, che prevedeva di "riscrivere" opere letterarie per mezzo dei tweet. Un'iniziativa lodevole, che ha coinvolto centinaia di persone, che hanno inviato migliaia di messaggi. E' stata anche l'occasione per divulgare, presso un pubblico più ampio, l'universo simbolico di Cesare Pavese. Oggi quell'esperienza prosegue con #Corsari, dedicandosi all'opera di Pier Paolo Pasolini...
In conclusione, per partecipare e dare un modesto contributo alla divulgazione della cultura via twitter, ho pensato di lanciare gli hashtag #iversicheamo e #ilibricheamo, che hanno suscitato un discreto interesse, e hanno stimolato altre persone ad inventarne altri, sempre caratterizzati dal "cheamo" finale: #ifilmcheamo #iquadricheamo #iluoghicheamo.
Massimo Beccarelli

4 commenti:

  1. ottima iniziativa, la via della cultura ci porterà sempre in un mondo migliore, perchè incontreremo persone che arricchiscono il nostro zaino, persone che coltivano interessi comuni e sinceri. L'arte ha bisogno di essere divulgata per acquisire la bellezza e l'immortalità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, lo credo anch'io. È un continuo arricchimento personale...

      Elimina